Couscous stir-fry & my summertime

È un’estate bizzarra, lo possiamo dire a gran voce, dove il tormentone della stagione non è una canzone, ma la fatidica domanda: che tempo farà oggi?
E nel perenne status d’indecisione ci si ritrova a meditare, pensare e ripensare se mettere i sandali o le scarpe chiuse, se aprire l’ombrellone o l’ombrellino, se cucinare la polenta o preparare un’insalatina fresca.

Così, in barba a tutti questi “se” dettati dal tempo ballerino, ho scelto di assecondare l’unica certezza che in questo momento pervade la mia mente; sicché abbandonerò il dovere (pulizie e stiro da rientro post-vacanziero montanaro + preparazione valigia per la seconda partenza con meta più coccolosa, perchè ad aspettarmi in quel di Udine ci sarà il mio piccolo nipotino) e mi dedicherò al piacere (il piacere di stare ai fornelli, non pensate male maliziosi!).
Del resto le vesti da colf non fanno per me, l’ho sempre detto io.

È dunque tempo di fare un break e, guarda caso, tra qualche ora sarà anche quello del lunch.

couscous stir-fry-nb

La dispensa, oggi, offre un pezzo forte, uno di quelli che fa gola a grandi e piccini perché ha un profumo inebriante, il colore rosso rubino, una consistenza compatta e un gusto inconfondibilmente dolce: il Salame Brianza DOP.

Con la Signora Rosetta, detta anche Michetta, si sa, bene ci sta.
Ma variare ogni tanto male non fa, quindi con couscous e fregola stir-fry si mischierà, perché poi con i pomodorini confit si mangerà.

Dietologa non sono e delle calorie non so parlarvi.
Posso dirvi, però, che i salumi, se gustati nelle giuste quantità e con appropriati accostamenti, non sono più da considerarsi un attentato alla linea.
Ve l’ho già detto qualche tempo fa qual è la formula vincente per fare un pasto completo ed equilibrato, ma se ve lo siete perso (aihaihaih) read this post and stay hungry!

couscous stir-fry_ingredienti_cp nb

Ingredienti

300 gr di pomodorini pachino
150 gr di fregola sarda
150 gr di couscous precotto
150-200 gr di Salame Brianza DOP
1 rametto di basilico
1 spicchio di aglio
1 peperoncino
Zucchero di canna
Olio evo
Sale

Dosi per 4 persone
Tempo di cottura  e di preparazione 2 ore circa

Tagliate a metà i pomodorini, disponeteli su una teglia foderata con carta forno sistemandoli con la parte del taglio rivolta verso l’alto.
Conditeli con un pizzico di sale, zucchero, un filo di olio e infornateli a 140° (modalità statica) per circa 1 ora e 30 minuti circa o fino a quando la maggior parte dell’acqua di vegetazione non sarà evaporata e i pomodorini risulteranno leggermente arrostiti (non bruciati). Una volta pronti, togliete la teglia dal forno e lasciateli raffreddare prima di utilizzarli.

Nel frattempo, cuocete la fregola in abbondante acqua salata per 10 minuti. Scolatela e sciacquatela con acqua fredda per evitare che i chicchi si attacchino l’uno all’altro e per fermare la cottura.

Versate il couscous in una ciotola, aggiungete 200 gr di acqua salata, mescolate, coprite con un piatto o un coperchio e lasciate riposare per circa 5 minuti (tempi di cottura/quantità di acqua cambiano in base al tipo di couscous, pertanto consiglio di seguire le indicazioni riportate sulla confezione). Passato questo tempo, sgranate il couscous con l’aiuto di una forchetta o, se preferite, con le mani.

Una volta cotti il couscous e la fregola, saltateli in padella con aglio, olio e peperoncino per qualche minuto.

A fuoco spento, unite i pomodorini confit, il salame tagliato a cubetti e le foglie di basilico. Amalgamate bene tutti gli ingredienti e se necessario aggiungete un ulteriore filo di olio.

Servite il piatto caldo, tiepido o freddo a vostro piacimento.

{ENG} Read in English

Couscous stir-fry & my summertime

It’s a strange summer, we can say it aloud voice, where the hit of the season is not a song, but the big question: what will the weather be today?
And the perennial status of indecision lead us to meditate, think and rethink if wear sandals or closed shoes, if open an umbrella or parasol, if cook polenta or prepare fresh salad.

Thus, despite all these “if” dictated by this moody time, I chose to indulge the only certainty that pervades my mind; so i’ll forsake the duty (cleaning and ironing due to the return from holidays + suitcase preparation for the second start) and I’ll devote myself to the pleasure. The pleasure of being in the kitchen, do not think bad malicious ones!
Moreover, the robes of housekeepers are not for me, I’ve always said.

So it’s time to take a break and, coincidentally, in a few hours will also be lunch time.

Today the pantry provides a strong piece, one of those that is tempting to children and adults because it has a heady scent, the ruby red color, a firm texture and a sweet taste unmistakably: Salame Brianza DOP.

With the Lady Rosetta (typical italian bread), also called Michetta, you know, it’s a good pair.
But vary from time to time will not hurt, so it’ll mix with couscous and fregola stir-fry, because then you’ll eat it with tomato confit.

I’m not a dietician and I can’t talk about calories.
But I can tell you, though, that cured meats, if enjoyed in the right quantities and with appropriate combinations, are no longer to be considered an attack on the figure.
I’ve already said some time ago what is the winning formula to make a complete and balanced meal, but if you missed it, aihaihaih, read this post and stay hungry!

Ingredients

300 gr cherry tomatoes
150 gr fregola sarda (Italian couscous)
150 gr pre-cooked couscous
150-200 gr Salame Brianza DOP
1 sprig of basil
1 clove of garlic
1 red chili pepper
Sugar cane
Olive Oil
Salt

Doses for 4 people

Cooking time:  about 2  hours

Cut tomatoes in half, put them on a baking tin lined with baking paper arranging them with the side of the cut upwards.
Season them with a pinch of salt, sugar, a drop of oil and bake them at 140 ∞ (static mode) for about 1 hour and 30 minutes or until most of the vegetation water will be evaporate and the cherry tomatoes will be slightly roasted (not burnt). Once ready, remove the pan from the oven and let them cool before using.

Meanwhile, cook the fregola in abundant  salted water for 10 minutes. Drain and rinse with cold water to prevent the grains sticking to one another and to stop the cooking.

Put the couscous in a bowl, add 200 grams of lightly salted water, stir, cover with a plate or a lid and let stand for about 5 minutes (cooking times / amount of water change depending on the type of couscous, therefore I suggest to follow the instructions on the package). After this time, shell the couscous with a fork or, if you prefer, with your hands.

Once cooked couscous and fregola, toss them in a pan with garlic, oil and chilli for a few minutes.

Remove from heat, add the cherry tomatoes confit, diced salame and basil leaves. Mix all ingredients well and if necessary, add an additional drizzle of olive oil.

Serve hot, warm or cold to your liking.

1 Comment

Leave a Reply