Stick di polenta al Grana Padano con salsa di pomodorini arrostiti

Nella tradizione vietnamita la polenta, ahimè, è un piatto inesistente, ma per fortuna nella cultura culinaria italiana è qualcosa d’immancabile sulle tavole di ogni famiglia. E dalle parti di Gambolò City, è proprio un must eat invernale! Già, perchè come dice l’amica Paola: “Non è inverno senza polenta”.

stick di polenta al grana padano 7 680-7538

Di modi per gustarla ce ne sono davvero tanti. C’è a chi piace ben soda, chi più morbida, chi la ama concia, chi grigliata e chi, come me, la adora fritta. Ma non semplicemente fritta e basta, neh 😉 .

La mia versione preferita è mantecata con una generosa manciata di Grana Padano Riserva e poi fritta a mo’ di stick o french fries che dir si voglia. Mi piace cosparsa con piccoli fiocchi di sale di Cipro. E amo follemente intingerla in una profumatissima salsa di pomodorini arrostiti alla paprika affumicata ♥. Ovvero, la mia personale alternativa home made alle inflazionatissime salsine bbq e ketchup.

Gli amici ne vanno pazzi perché è uno snack gustoso e leggero, se fritto bene ovviamente. Quindi occhio alla temperatura che non deve mai superare i 180° e alla quantità di olio utilizzata. Non fate i tirchi, mi raccomando, una buona frittura si fa in abbondante olio caldo.

E poi, perché è una ricettina passepartout che accontenta il palato di tutti, compreso quello degli ospiti vegetariani, intolleranti al lattosio e al glutineProvatela e credetemi!

stick di polenta al Grana Padano con salsa di pomodorini arrostiti c3-680

Dose per 4-6 persone

Ingredienti

250 gr di farina di polenta bramata
1 l di acqua
100 gr di Grana Padano Riserva grattugiato
1 l di olio di arachidi per friggere
Olio extravergine di oliva
Sale di Cipro in fiocchi
Sale grosso

Per la salsa
1 kg di pomodorini pachino
1 spicchio di aglio
1 cucchiaino di paprika affumicata di Tutte le Spezie del Mondo
Olio extravergine di oliva
Zucchero
Sale fino

Portate a bollore l’acqua, salatela e aggiungete la farina di polenta a pioggia mescolando con una frusta i primi 5 minuti per evitare la formatura di grumi. Poi, continuate a mescolare con un cucchiaio di legno per altri 35-40 minuti, fino a quando la polenta non sarà ben cotta.

A cottura ultimata, spegnete il fuoco e amalgamate la polenta con il Grana Padano grattugiato.

Ungete leggermente una teglia bassa con un filo di olio, versate la polenta e livellatela con una spatola. Stendete un foglio di carta forno sopra e pressatela con l’aiuto di un mattarello. Ponete la teglia in frigorifero per almeno due ore fino a quando la polenta non risulterà compatta.

Nel frattempo, scaldate il fornoa 180°. Foderate una teglia con della carta oleata, adagiatevi sopra i pomodorini e conditeli con un filo di olio, un pizzico di zucchero e sale. Infornate i pomodorini e cuoceteli per 25-30 minuti fino a quando non saranno appassiti.

Staccate i pomodorini dai loro piccioli, se non lo avete fatto prima di cuocerli. Mettete i pomodorini nel bicchiere del frullatore, aggiungete lo spicchio di aglio, un paio di cucchiai di olio extravergine di oliva, un pizzico di sale, la paprika affumicata e frullate fino a ottenere una crema. Assaggiate ed eventualmente aggiustate di sale se necessario. Successivamente, passate la crema di pomodori al setaccio per eliminare la pelle e i semi.

Una volta raffreddata la polenta, capovolgetela su di un tagliere e tagliatela a bastoncini. Friggete gli stick di polenta in abbondante olio caldo a 180°, poi scolateli su di un foglio di carta assorbente.

Cospargete gli stick di polenta con qualche fiocco di sale di Cipro. Serviteli ben caldi accompagnandoli con la salsa di pomodorini arrostiti alla paprika affumicata e bon appetit 😉 .

2 Comments

  • Rispondi gennaio 14, 2016

    Debora

    Cioè, tu hai addirittura due blog bellissimi!! (Quello che mi ricordavo io era questo …)
    Ti faccio veramente i miei complimenti. Questa ricetta poi è assolutamente da rifare: semplice, ma ricca di gusto e sapore!
    E i tuoi scatti? Riesci a rendere benissimo le texture del cibo e i colori poi…come piacciono a me, decisi, di carattere!!
    baci

    • Rispondi gennaio 14, 2016

      Giovanna Hoang

      Ehm…ebbene sì, forse sarò pazza ad avere due blog… ma Creazioni Fudios or Confusion è l’espressione della mia amicizia con Francesca e la condivisione di una vera passione. Like Eat, invece, è il mio angolo solitario dove crogiolarmi nei miei ricordi e nei esperimenti fusion 😉

Leave a Reply